Concordato Preventivo 03/2014

IM.EX. srl - Società servizi per l'import-export


Giudice delegato : Dott. Antonio Picardi


Liquidatore Giudiziale : Dott. Giovanni Batacchi


Studio Commerciale

Dott. Giovanni Batacchi

Via Monte Falco n. 37 –52100 AREZZO (AR)

Fax 0575.1970404 – e-mail: giovannibatacchi@aruba.it

 

TRIBUNALE DI AREZZO

CONCORDATO PREVENTIVO N. 3/2014 R.F.

Giudice delegato: dott. Antonio Picardi

Liquidatore giudiziale: dott. Giovanni Batacchi

 

ASTA DI VENDITA EFFETTUATA: IMMOBILE  AGGIUDICATO

 

 

INVITO A PRESENTARE OFFERTE MIGLIORATIVE

 

Il sottoscritto Dott. Giovanni Batacchi, iscritto all'Ordine dei Commercialisti di Arezzo, con Studio in Arezzo (AR), via Monte Falco n. 37, (tel. 05751975700, fax 05751970404, cell. uff. 3487152424, e-mail giovannibatacchi@aruba.it , pec giovannibatacchi@aruba.it),

- visto il decreto emesso dal Tribunale di Arezzo in data 07/05/2015 di omologa del concordato preventivo della IM.EX. S.R.L., con sede in Via Galileo Ferraris 246 codice fiscale 01239640517 con cui è stato nominato lo scrivente professionista quale liquidatore giudiziale ed è stato confermato, quale giudice delegato, il Dr. Antonio Picardi;

- visto il programma di liquidazione del 02/07/2015 (e la conseguente modifica), debitamente presentato dal liquidatore giudiziale al comitato dei creditori, al commissario giudiziale e successivamente al Giudice Delegato;

INVITA

a formulare offerte migliorative (nel seguito “Offerte migliorative” o “Offerte”) rispetto a quella pervenuta pari ad Euro 220.000,00 oltre oneri di legge, per l’acquisto dell’immobile uso direzionale, meglio descritto nel prosieguo di questo avviso. Le Offerte migliorative dovranno pervenire inderogabilmente entro e non oltre le ore 13,00 del giorno precedente il termine per la presentazione delle offerte fissato per il 24 Gennaio 2016 , con le modalità più avanti descritte.

DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI POSTI IN VENDITA

Lotto unico: IMMOBILE DIREZIONALE. Trattasi della piena proprietà  per la quota di 1/1 di un immobile sito in  Arezzo Via Galileo Ferraris n. 258-262 consistente in una unità immobiliare ad uso direzionale per il commercio e facente parte di un ampio complesso disposto sul fronte d’ingresso principale su di un unico piano ed è corredato sulla parte anteriore da un resede esclusivo adibito a parcheggio privato fino a cinque posti auto. L’immobile è posto in posizione abbastanza privilegiata rispetto agli altri e in quanto capo testa, è  molto luminoso ,essendo dotato di pareti finestrate su tre lati. La porzione immobiliare risulta censita presso l’Agenzia del Territorio del Comune di Arezzo, al Catasto Fabbricati, sezione A, foglio1210, subalterno 7 per la porzione di fabbricato, “graffata” con la particella 1210 subalterno 8 che individua il resede esclusivo, via Galileo Ferraris nn. 258-262, piano primo, zona censuaria 2, categoria A/10, classe 3, consistenza vani 17, rendita catastale Euro 3.468,01. L’immobile, a seguito delle sanatorie realizzate dalla procedura, non presenta difformità urbanistiche. Da segnalare, inoltre, che le normative previste dal Regolamento Urbanistico vigente permettono il frazionamento del bene.

Caratteristiche dell’immobile e impianti. L’immobile è realizzato in cemento armato, struttura portante in travi e pilastri, con pannelli di tamponamento e finestre a nastro che completano le tamponature esterne. La finitura esterna del fabbricato è costituita da doghe in metallo colorato. Internamente sono presenti vari locali di deposito e archivio definiti da tramezzi in laterizio e n.4 servizi igienici dotati ciascuno di antibagno; i vari uffici, posti lungo le pareti finestrate, sono realizzati con pareti divisorie in laminato o vetro camera. I locali destinati ad archivio e deposito hanno un’altezza netta di 353 cm. La controsoffittatura è costituita da pannelli quadrati in cartongesso e profili in metallo a vista. Nei vani a destinazione ufficio oltre alle lampade e ai sensori trovano posto anche le casse della filodiffusione con volume regolabile indipendente. Gli ambienti sono inoltre dotati di impianto telefonico e rete computer, lampade di emergenza e impianto di allarme. L’impianto di riscaldamento e di condizionamento si sviluppa in parte attraverso split a soffitto incassati nella controsoffittatura e in parte attraverso split aggiuntivi posti a parete. Gli infissi esterni sono quelli originali,  in metallo con apertura a scorrere, in ottime condizioni. L’accesso alla zona uffici avviene tramite un box-ingresso controllato.  La consistenza è la seguente: sagoma esterna dell’edificio (16,90 x 35,50) = 599,95 mq, altezza interna dei locali 3,53 ml, superficie a parcheggio 62,50 mq.

Vincoli e pesi opponibili alla procedura.  Sull’immobile non sussistono vincoli di natura storico, artistica, paesaggistica o di qualsiasi altra natura urbanistico-edilizia.

Attestazione energetica.  L'unità abitativa è di classe energetica “F” come da attestato di prestazione energetica redatto dal Per. Ind. Andrea Gori di Arezzo in data  29/06/2015.

MODALITA’ DELLA VENDITA E OFFERTE MIGLIORATIVE

- Le offerte migliorative di acquisto, corredate da marca da bollo da Euro 16,00 e contenute in busta chiusa, dovranno essere inderogabilmente presentate, previo appuntamento telefonico, presso lo studio commerciale anzidetto in Arezzo, Via Monte Falco n. 37, entro e non oltre le ore 13,00 del giorno precedente il termine per la presentazione delle offerte (24/01/2017). Non saranno accolte offerte presentate oltre il termine ultimo sopra specificato.

- Sulla busta contenente l'offerta dovrà essere indicato, solo ed esclusivamente, le generalità dell’interessato (cognome e nome, luogo e data di nascita, denominazione o ragione sociale, codice fiscale e partita iva, domicilio, stato civile, recapito telefonico), oltre alla seguente dicitura: “proposta migliorativa di acquisto Concordato IM.EX. S.r.l.  4/2014”. Data e ora di presentazione saranno apposte alla presenza del Liquidatore Giudiziale. 

- Nel caso in cui entro il termine indicato non pervengano al sottoscritto liquidatore offerte migliorative, il lotto sarà aggiudicato dall’attuale offerente.

- Nel caso in cui pervengano offerte migliorative, il lotto sarà venduto tramite procedura di asta senza incanto, con prezzo base d’asta pari a € 220.000,00 e rilanci minimi € 5.000,00, che si svolgerà il giorno 24/01/2017 alle ore 10,00 alle condizioni più avanti specificate.

 - La domanda dovrà contenere:

a) l'indicazione del prezzo offerto che, in ogni caso, non potrà essere inferiore al prezzo base sopra indicato, a pena di esclusione dalla procedura di aggiudicazione;

b) il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile e recapito telefonico del soggetto che diverrà intestatario dell'immobile, il quale dovrà, altresì, sottoscrivere l'offerta e presentarsi presso lo studio della scrivente legale nel giorno e nell'ora fissati per lo svolgimento della procedura di gara;

c) se l'offerente è coniugato, dovrà essere dichiarato e comprovato anche il regime patrimoniale vigente tra i coniugi; se l'acquisto viene effettuato in regime di comunione legale tra i coniugi nell'offerta dovranno essere indicati anche cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale e domicilio del coniuge che diverrà cointestatario del bene;

d) se l'offerente è minorenne, l'offerta dovrà essere sottoscritta dai(l) genitori(e) esercenti(e) la patria potestà, previa autorizzazione del Giudice Tutelare;

e) se l'offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto (futuro intestatario dell'immobile), all'offerta dovrà essere allegata la documentazione comprovante detti poteri rappresentativi (certificato del registro delle imprese, procura, atto di nomina ecc.);

f) la dichiarazione espressa di aver preso visione della perizia redatta dall’esperto arch. Luciano Vaccaro.

- Alla proposta migliorativa dovranno essere allegati:

a) fotocopia del documento di identità e del codice fiscale di colui che sottoscrive l'offerta di acquisto;

b) assegno circolare non trasferibile, intestato a "Concordato Preventivo IM.EX. S.r.l. n° 3/2014" per un importo pari al 10% (dieci per cento) del prezzo offerto (che deve essere almeno pari a quello minimo) a titolo di cauzione ed a pena di inefficacia dell'offerta.

 

CONDIZIONI DI VENDITA IN CASO DI ASTA INFORMALE

1.        L’offerta presentata è irrevocabile. Tuttavia, essa non dà necessariamente diritto all'aggiudicazione del bene, in considerazione della facoltà di sospendere la vendita da parte del Liquidatore Giudiziale e del Giudice Delegato ai sensi rispettivamente dell’art. 107 c.4 L.F. (Il Liquidatore Giudiziale puo' sospendere la vendita ove pervenga offerta irrevocabile d'acquisto migliorativa per un importo non inferiore al dieci per cento del prezzo offerto) e 108 c.1 LF (sospensione da parte del giudice per gravi e giustificati motivi  o quando il prezzo risulta notevolmente inferiore a quello giusto). Ciò anche nell'ipotesi di unico offerente. E’ onere del liquidatore conclusa la procedura competitiva e redatto il processo verbale, informare il Giudice Delegato e il Comitato dei Creditori degli esiti delle procedure e depositare in cancelleria tutta quanta la relativa documentazione.  Nelle more della vendita e comunque entro trenta giorni dall’aggiudicazione provvisoria il Liquidatore Giudiziale può sospendere la vendita ove pervenga, nelle forme sopra indicate, offerta irrevocabile di acquisto migliorativa in busta chiusa (con contestuale deposito della cauzione del 10%) per un importo non inferiore al 10% del prezzo di aggiudicazione. In questo caso  sarà indetta nuova gara alla quale avranno il diritto di partecipare il nuovo offerente, il precedente aggiudicatario “provvisorio” e gli altri precedenti concorrenti. Ove nessuno degli offerenti intenda partecipare alla relativa gara, il bene verrà aggiudicato a favore del soggetto che ha depositato l’offerta migliorativa.  

2.        In caso di assenza dell’offerente nel giorno ed ora stabiliti per l'esame delle offerte, il bene potrà essere aggiudicato ad altro offerente, anche per minore importo e la differenza rispetto al maggior prezzo indicato dall'offerente assente verrà imputato a quest'ultimo a titolo di multa.  

3.        In caso di presentazione di più offerte valide, esaurito l'esame delle stesse verrà indetta una gara sull'offerta più alta, da formalizzarsi entro tre (3) minuti dal precedente rialzo. Il bene, quindi, verrà aggiudicato a colui che avrà effettuato l'ultimo rilancio più alto. Ove risultassero più offerte validamente presentate ma recanti lo stesso importo, in assenza di rilanci da parte dei concorrenti il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà presentato per primo la domanda (in tal caso varrà il giorno antecedente ovvero, nell'ipotesi di offerte presentate in pari data, l'ora antecedente). Agli offerenti non aggiudicatari verrà restituito l'assegno allegato a titolo di cauzione immediatamente dopo la chiusura della procedura di gara.

4.        L'aggiudicatario dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di giorni 60 (sessanta) dalla data dell'aggiudicazione. Il versamento della somma dovuta dovrà essere effettuato preferibilmente mediante consegna al sottoscritto professionista di assegno(i) circolare(i) non trasferibile(i) intestato(i) a " Concordato Preventivo IM.EX. S.r.l. n° 3/2014".

5.        Il trasferimento dell'immobile aggiudicato è subordinato al tempestivo ed integrale pagamento del prezzo. In caso di inadempienza da parte dell'aggiudicatario, verrà dichiarata la sua decadenza e la cauzione versata sarà incamerata a titolo di multa. La curatela tratterrà la cauzione versata anche in caso di ingiustificata revoca dell’offerta.

6.        Gli immobili vengono posti in vendita a corpo e non a misura: eventuali difformità di misura rispetto a quanto descritto nel presente avviso o nella redazione redatta dall'esperto non potranno dar diritto ad alcun risarcimento e/o indennità e/o riduzione di prezzo.   Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano.

7.        Alla presente vendita, in quanto vendita forzata, non si applica la disciplina della garanzia per vizi o mancanza di qualità della cosa venduta, né quella della risoluzione, della rescissione o della nullità di cui alla Legge n. 45/85 e successive modificazioni e/o integrazioni. Di conseguenza, l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità e/o difformità della cosa venduta, così come l'esistenza di oneri e/o pesi di qualsiasi genere e/o natura (ivi compresi, a titolo di esempio, quelli urbanistici o derivanti dalla necessità di adeguamento degli impianti alla legge vigente, morosità per spese condominiali ecc.) anche se occulti, irriconoscibili o comunque non evidenziati nella perizia redatta dall'esperto, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento e/o indennità e/o riduzione del prezzo.

8.        La presentazione della domanda alla gara costituisce accettazione di tutte le condizioni e modalità contenute nel presente bando di vendita. Tutte le notizie relative all’immobile, seppur non espressamente richiamate nel presente avviso, si reputano ben conosciute dai partecipanti alla vendita, sui quali grava pertanto l’onere di apprendere il contenuto delle relative perizie descrittive.

9.        Una volta eseguita la vendita e riscosso integralmente il prezzo, il Giudice Delegato, ai sensi dell’art. 108 LF ordinerà, con decreto, a cura e spese della procedura, la cancellazione delle iscrizioni relative ai diritti di prelazione, delle trascrizioni e iscrizioni, dei pignoramenti, dei sequestri conservativi e di ogni altro vincolo. Gli immobili, pertanto, vengono venduti liberi da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti.

10.     Il trasferimento della proprietà dell’immobile, avvenuto l’integrale pagamento del prezzo, è subordinato alla stipulazione del contratto con il sottoscritto Liquidatore Giudiziale e per mezzo del notaio che sarà indicato dalla procedura stessa. Tutte le spese relative al trasferimento di proprietà, così come ogni onere fiscale derivante dalla vendita, sono a carico dell’acquirente.

11.     Sarà possibile visionare gli immobili oggetto della vendita forzata previa richiesta scritta inoltrata via mail indirizzata al Liquidatore Giudiziale medesimo.

12.     Per tutto quanto non previsto si applicano le vigenti norme di legge

 

*  *  *

Pubblicità

Il presente avviso (unitamente alle relazioni di stima redatta dagli esperti) sarà pubblicizzata almeno 30 giorni prima rispetto alla data fissata per la vendita su siti web (compreso quello della procedura www.arex3.eu). Un estratto dello stesso avviso sarà pubblicato su  quotidiani o riviste locali.

Per maggiori informazioni contattare il Liquidatore Giudiziale Dott. Giovanni Batacchi.

Arezzo, 09/12/2016

 

Concordato Preventivo IM.EX. S.r.l. n° 3/2014

Il Liquidatore Giudiziale

 

Dott. Giovanni Batacchi